Mercato, Nolan Arenado ai St. Louis Cardinals

Tanto tuonò che piovve. C’è voluto più di un anno tra interessamenti, smentite e rumors incontrollati ma, alla fine, Nolan Arenado è diventato un giocatore dei St. Louis Cardinals. Lo scambio con i Colorado Rockies è stato finalizzato, come riportano numerosi insider (il primo è stato Ken Rosenthal di The Athletic) quando in Italia erano le prime ore del mattino di oggi, 30 gennaio. Per l’ufficialità però bisognerà ancora aspettare qualche giorno, manca l’approvazione della lega e della Players Association.

Continue reading “Mercato, Nolan Arenado ai St. Louis Cardinals”

La simulazione (poco seria) di una legislatura in Democracy 3

Sviluppato dagli inglesi di Positech Games nel 2013, Democracy 3 è un simulatore di governo: un videogioco di strategia nel quale si assume il ruolo di primo ministro di un Paese democratico, provando a farlo crescere e a risolvere i suoi problemi. Con un occhio, ovviamente, alle possibilità di rielezione. Una mod, disponibile gratuitamente su Steam Workshop, permette di prendere le redini dell’Italia. Nell’ottobre 2020 è uscito in early access il suo sequel, Democracy 4, nel quale non sarà necessaria una mod per governare il Bel Paese. L’Italia, però, purtroppo, non è ancora disponibile tra le nazioni giocabili.

Continue reading “La simulazione (poco seria) di una legislatura in Democracy 3”

George Springer ai Toronto Blue Jays: il commento di MLB Italia

Si muovono, anche se in ritardo rispetto al solito, le pedine del mercato del baseball MLB. Dopo il ritorno di DJ Lemahieu ai New York Yankees, ha firmato anche un altro free agent di spicco: George Springer, ex esterno centro degli Astros, che si unirà ai Toronto Blue Jays con un contratto da 150 milioni di dollari per 6 anni. Ma sarà sufficiente per rendere i canadesi una contender? Ne abbiamo parlato in “MLB Italia Flash”. Buona visione!

Curt Schilling, l’ex lanciatore idolo della alt-right

Questo post fa parte di “Le mille storie di Capitol Hill”, progetto corale dei giornalisti della “Walter Tobagi” di Milano. A questo link trovate tutti gli articoli che ne fanno parte.

216 vittorie in 20 stagioni con Phillies, Diamondbacks, Astros, Red Sox e Orioles. Tre titoli mondiali da protagonista, un premio di MVP della World Series. E un momento che resterà indelebile nella storia del baseball: il 19 ottobre 2004, quando salì sul monte nonostante l’infortunio al tendine della caviglia che gli sporcava di sangue il calzettone destro, e lanciò sette straordinari inning contro i New York Yankees, contribuendo a interrompere la maledizione dei Boston Red Sox, che durava da 86 anni.

Continue reading “Curt Schilling, l’ex lanciatore idolo della alt-right”